Il decreto ministeriale n. 44 del 23 gennaio 2016Riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ai sensi dell’art. 1, comma 327, della legge 28 dicembre 2015, n. 208” ha creato le nuove soprintendenze uniche ARCHEOLOGIA, BELLE ARTI E PAESAGGIO, con una distribuzione territoriale differente dal passato.
La Soprintendenza è operativa dall'11 luglio 2016 con il compito di tutelare tutti i beni culturali e ambientali dell'area metropolitana di Roma (con esclusione del territorio del Comune di Roma) e della provincia di Viterbo.

* Purtroppo la dolcissima e giovane Elisabetta, figlia della nostra Soprintendente, l'Arch. Margherita Eichberg ci ha lasciati. Tutti noi, addolorati e costernati, ci stringiamo al dolore della famiglia per questa grave perdita. *

IN EVIDENZA

Comunicazioni inerenti le riunioni con i funzionari della Soprintendenza e deposito documenti

Avviso di proroga per la sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza

Si pubblicano le linee guida per gli interventi di sanificazione degli ambienti contenenti beni culturali (musei, sale espositive, chiese, pinacoteche, archivi e biblioteche), elaborate dalla Soprintendenza.

Comunicazione inerente la sospensione dell’apertura dei musei e luoghi della cultura

In ottemperanza alle disposizioni di cui al DPCM 3 novembre 2020, con riferimento all'art. 1 comma 9, lett. r):"sono sospesi le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all'articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42",
si comunica che da venerdì 6 novembre, gli antiquaria e le aree archeologiche della Soprintendenza (Antiquarium e l'Area Archeologica di Lucus Feroniae  inclusa la Villa dei Volusii, Area archeologica di Poggio Moscini a Bolsena, Necropoli della Banditaccia a Cerveteri, Terme Taurine a Civitavecchia, Villa di Orazio a Licenza, Complesso degli Edifici del Foro di Palestrina, Antiquarium e area archeologica di Pyrgi, Area archeologica, anfiteatro e mitreo di Sutri, Necropoli dei Monterozzi a Tarquinia, Parco Naturalistico e Archeologico di Vulci) rimarranno chiusi al pubblico.
Come previsto nel DPCM, le disposizioni ivi contenute si applicano dalla data del 6 novembre 2020 (in sostituzione di quelle del DPCM del 24 ottobre 2020) e sono efficaci fino al 3 dicembre p.v.

Fig. 3 - Cisterna

TIVOLI (RM): IMMOBILE DENOMINATO “TERRENO CON CISTERNA DI ETÀ ROMANA” CONCESSO IN USO GOVERNATIVO ALLA SOPPRINTENDENZA

Loc. Bivio di San Polo, Via Umberto Terracini, s.n.c.

Genzano-tomba a cappuccina

Genzano (Rm): Scoperta una tomba nel giardino della Scuola E. De Amicis

Scoperta una tomba a seguito di interventi di manutenzione degli impianti della scuola...

200831_Mitreo interno

Notte dei Musei 2020: una visita virtuale al Mitreo di Sutri

Un filmato che ben mette in evidenza il monumento la cui illuminazione è stata interamente riprogettata nell’estate passata, per offrire un’esperienza ancor più entusiasmante. Questo è un po’ un simbolo di ‘rinascita’ e sembra di buon auspicio in questo momento così difficile...

mappatura dei nuovi pali (dott.ssa Barbaro)

Gran Carro di Bolsena (VT): ricognizioni subacquee, tra tutela e valorizzazione

Attività di ricognizione finalizzate alla delimitazione dell’area occupata dall’insediamento sommerso della prima età del Ferro del Gran Carro di Bolsena da parte del Servizio di Archeologia Subacquea della Soprintendenza (dott.ssa Barbara Barbaro e Egidio Severi) in collaborazione con il Centro Ricerche Archeologia Subacquea (CRAS Aps) per la tutela del complesso archeologico...

201101_Pyrgi

Santa Marinella - Area Archeologica di Pyrgi: Tra cielo, mare e terra. Vivere e morire a Pyrgi

1 novembre 2020, ore 15,00

BARBARO E SOMMOZZATORI

Civitavecchia, anfora greco-romana ritrovata sui fondali del litorale

Proficua sinergia dei Reparti subacquei di Soprintendenza e Guardia di Finanza

01

Ritorno a casa delle opere di San Bernardo a Nepi.

Tornano nella Chiesa di San Bernardo a Nepi il dipinto che rappresenta santa Caterina d’Alessandria, attribuita a Cristoforo Roncalli (detto il Pomarancio), le opere raffiguranti i santi patroni Tolomeo e Romano e il busto reliquiario di San Bernardo. Mancavano dal 2000. Grazie a: Soprintendenza, FEC (Fondo Edifici di Culto del Ministero degli Interni), Prefettura di Viterbo e monache cistercensi di santa Susanna a Roma. Ora La Chiesa ha anche un nuovo impianto di sicurezza.

01 - Abbazia di S. Govanni in Argentella - zona absidale

LA STORICA ABBAZIA DI S. GIOVANNI IN ARGENTELLA A PALOMBARA SABINA - Visita guidata attraverso 2000 anni di storia: dall’insediamento romano alla presenza benedettina e guglielmita

Sabato 24 ottobre 2020 – ore 10.00 e ore 15.00

201012_Vulci

VULCI - PONTE ROTTO, NUOVI SCAVI DOPO 60 ANNI IN SINERGIA CON LA FEDERICO II

Com’era Vulci prima del suo declino?....

201003_invito

Capena (RM): I Volusii e la produzione del vino

3 ottobre 2020, ore 10:30