News

Risultato della ricerca

entrata dell'Antiquarium

Nuovo orario di apertura dell’Antiquarium e Area Archeologica di Lucus Feroniae a Capena, in vigore dal 1 febbraio 2020

22/01/2020

Si comunica il nuovo orario di apertura dell’Antiquarium e Area Archeologica di Lucus Feroniae a Capena che sarà in vigore dal 1 febbraio 2020

Orario di aperura dei Musei e delle Aree archeologiche della Soprintendenza in occasione della festività del 26 dicembre

20/12/2016

Il giorno di chiusura settimanale è differito a martedì 27 Dicembre.

L'Area archeologica di Cerveteri resterà sempre aperta

invito_040817

Per Notti d’estate “A tavola con Egizi ed Etruschi” “I tempi del confronto. Dialogo tra l’egittologo e l’etruscologo”

27/07/2017

Per la rassegna “Notti d’estate”, che prevede un’intensa stagione di eventi promossi dalla Soprintendenza, presso la sede della mostra “Egizi Etruschi” a Montalto di Castro si organizzano con Fondazione Vulci, due incontri di “divertente approfondimento” su alcuni temi comuni alle due civiltà.

Imm_530

Pomezia e Ardea - Avvio procedimento di tutela

31/05/2017

Si rende noto che con nota del 18.05.2017 n. 11810 è stata inviata dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale la Proposta di dichiarazione di notevole interesse pubblico  denominata “Ambito delle tenute storiche di Torre Maggiore, Valle Caia e altre della Campagna Romana”

Il Castello e il Ponte dell'Abbadia, prima dei lavori

Ponte della Badia di Vulci. Lavori di restauro e consolidamento. Conclusione I fase e temporanea riapertura al pubblico

27/12/2018

Si è appena conclusa la I di tre fasi di attività che hanno in oggetto il restauro e il consolidamento del Ponte Monumentale della Badia di Vulci, gravemente danneggiato dalle alluvioni del fiume Fiora avvenute nel 2012 e nel 2014. In attesa della riattivazione del cantiere di restauro, prevista per maggio 2019, è temporaneamente ripristinata la percorribilità del Ponte che collega il Museo Archeologico Nazionale del Castello della Badia al Parco Naturalistico Archeologico di Vulci.

ponte di vulci

Ponte della Badia di Vulci. Lavori di restauro e consolidamento. Conclusione II fase e temporanea riapertura al pubblico

23/12/2019

Si è conclusa la II (2019) di tre fasi (2018-2020) di restauro e consolidamento del Ponte della Badia di Vulci, che ha riguardato quest’anno l’arcata centrale del monumento e contestualmente è ripristinato il transito fino all’avvio del prossimo cantiere nel maggio 2020. Il Ponte era stato gravemente danneggiato dalle alluvioni del fiume Fiora avvenute nel novembre del 2012 e nell’ottobre del 2014. 

Atti del convegno 23 febbraio 2017

Presentazione dei volumi X e XI degli Incontri di Studi “Lazio e Sabina”.

22/02/2017

Il 23 febbraio 2017 alle ore 17, presso la sede di Via Cavalletti 2, nella Sala delle Colonne Doriche verranno presentati i due volumi degli Atti del X e XI Convegno “Lazio e Sabina”, che finalmente vedono la loro edizione cartacea, dopo l’edizione on line sul sito dell’allora Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio del volume X.

invito 090317

San Benedetto da Norcia, Patrono d’Europa, fra storia e archeologia

02/03/2017

9 marzo 2017 - Conferenza dal titolo San Benedetto da Norcia, Patrono d’Europa, fra storia e archeologia, dedicata alla ricostruzione dell’itinerario del fondatore del monachesimo occidentale dalla città natale a Montecassino

foto01

Si rende noto che nella Gazzetta Ufficiale n. 276 del 25/11/2017 è stato pubblicato il Decreto del 27/10/2017 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo relativamente alla dichiarazione di notevole interesse pubblico dell’area “Tenute storiche di Torre Maggiore, Valle Caia e altre della Campagna Romana” nei Comuni di Pomezia e Ardea.

25/11/2017

L’area racchiude un insieme paesaggistico di notevole bellezza, che conserva, nonostante vari fenomeni sparsi di urbanizzazione e gli ambiti industriali che la circondano, le caratteristiche agro-silvo-pastorali che per secoli hanno connotato, in generale, la Campagna Romana con interessanti esempi di insediamenti agricoli, inscindibilmente coniugati a numerose preesistenze architettoniche (casali, torri, castelli) e archeologiche.

Tessere la Speranza

Sora: Tessere la Speranza. Le Preziose Vesti. Dalle Madonne addolorate del Lazio a Santa María de la Esperanza Macarena di Siviglia

14/06/2017

Nel suo pellegrinaggio simbolico, la mostra Tessere la Speranza, già presentata con successo a Roma nella sede della Soprintendenza e ad Albano Laziale presso il Museo Diocesano, giunge a Sora nel Museo della Media Valle del Liri.